dance@work main
bt-iscriviti-new
Overhead View Of Businesspeople Dancing In Office Lobby During Lunch

In qualunque contesto organizzativo, la capacità di ascoltare sé e l’altro e di gestire in maniera efficace le relazioni rappresenta una tra le condizioni essenziali affinché gli obiettivi, individuali e dell’organizzazione, possano essere raggiunti. Nella complessità degli ambienti in cui svolgiamo i nostri ruoli professionali, lavorare con gli altri richiede la capacità di motivare, ispirare, coinvolgere e influenzare attraverso una guida attenta e rispettosa del grado di maturità dell’altro e riconoscendone caratteristiche e potenzialità … come in una danza fluida e armoniosa.

La danza è una delle attività umane universali, presente in ogni cultura del mondo. Rappresenta un meccanismo di costruzione di un’identità insieme collettiva e individuale, come membri di una società formata da altri individui simili ma diversi. La danza è quindi uno strumento di costruzione di Sé e del proprio ruolo sociale.

Nell’antica Grecia alcune forme di danza facevano parte dei riti organizzati per celebrare le vittorie di guerra. La danza Pirrica veniva eseguita dai giovani, sia come danza individuale sia in gruppo, con armi e armature e con movenze che simulavano le posizioni di attacco e di difesa, accompagnate dalla musica del flauto. Questa danza aveva però anche lo scopo di esercitare i combattenti aumentandone l’agilità prima della battaglia in cui dovevano confrontarsi con il nemico. Il capo dei guerrieri era infatti anche il capo dei danzatori. Oggi, in alcuni contesti ad alta complessità geo-politica, il training dei militari prevede sessioni di danza per il potenziamento della consapevolezza di sé e per il miglioramento della gestione dello stress.

Multi Racial Businessmen And Businesswomen Dancing In Office Lobby

Negli anni ‘30 e ‘40, si sviluppano nel Nord America, per arrivare poi anche in Europa, balli di coppia in cui ballerini con caratteristiche  – anche fisiche – molto diverse tra loro si scatenano sui suoni della musica jazz. I balli di quell’epoca, la cosiddetta swing era, giocano un ruolo cruciale nell’integrazione socio-culturale di un paese che viveva una grande crisi economica e politica: nei locali di ritrovo non era importante la provenienza e l’aspetto delle persone … ma come sapevano ballare,  l’impegno e l’entusiasmo che ciascuno – leader e follower – investiva nel ballo e il risultato che si otteneva dalla capacità degli individui di svolgere il proprio diverso ruolo in armonia con il ruolo dell’altro.

La danza è quindi sperimentazione e mezzo di potenziamento delle proprie abilità. Nell’attuale contesto culturale, messa finalmente da parte la cartesiana separazione tra corpo e mente, l’apprendimento attraverso il movimento del corpo sta acquisendo nuova dignità – anche grazie agli studi sul embodied learning – tanto che in alcune Business School delle più prestigiose università internazionali danzatori e coreografi vengono reclutati per portare nei percorsi didattici la saggezza del corpo che danza.

Social
Nascondi
Cerca